newslogo

Uomo: il vero sesso debole

Nelle carestie, nelle epidemie e nelle crisi degli ultimi 250 anni, le donne hanno sempre resistito più a lungo degli uomini, come hanno dimostrato i ricercatori. Merito anche del doppio cromosoma X e degli estrogeni

Gli scienziati confermano ciò di cui, in fondo, le donne sono sempre state convinte: gli uomini sono il sesso più debole. Si sa da tempo che le donne hanno, in generale, un’aspettativa di vita più alta rispetto agli uomini, e l’analisi di documenti storici risalenti a 250 anni fa mostra che, per esempio, hanno saputo resistere più a lungo nelle piantagioni dove lavoravano gli schiavi a Trinidad, durante le carestie in Svezia e nei

Anche nei periodi in cui la mortalità era molto alta per entrambi i sessi, le donne vivevano in media da sei mesi a quattro anni in più, secondo le ricerche della Duke University in North Carolina.

I dati raccolti dagli studiosi si riferivano a sette gruppi di persone per le quali l’aspettativa di vita era di 20 anni o meno per uno o entrambi i sessi. Tra loro, ex schiavi di Trinidad e degli Stati Uniti nei primi anni del 1800; persone che avevano vissuto la carestia in Svezia, Irlanda e Ucraina nei secoli XVIII, XIX e XX, e gli islandesi colpiti dalle epidemie di morbillo del 1846 e del 1882.

La ricercatrice Virginia Zarulli, dell’Istituto di Sanità Pubblica della University of Southern Denmark, ha attribuito il divario di genere nell’aspettativa di vita a fattori biologici come la genetica e gli ormoni, concludendo che «le neonate sono più resistenti dei neonati».

Le bambine nate durante la carestia in Ucraina nel 1933, ad esempio, vivevano fino a 10,85 anni, mentre i ragazzi, in media, fino a 7,3.

Le donne hanno dimostrato di essere più forti anche nell’Africa occidentale nel 1800. Gli schiavi americani liberati, che si trasferirono in Liberia tra il 1820 e il 1843, sperimentarono i più alti tassi di mortalità mai registrati: ben 43 su 100 morivano entro un anno dal loro arrivo. L’aspettativa di vita era di 1,68 anni per gli uomini, ma di 2,23 anni per le donne.

«Constatare un vantaggio femminile così marcato e coerente tra tutte le popolazioni è stato sorprendente – ha spiegato Zarulli – e ancora di più lo è stato scoprire che la differenza di genere nell’aspettativa di vita durante le crisi è stata determinata dalle disuguaglianze di sopravvivenza tra i bambini. Questo è il risultato più interessante».

Zarulli ha indicato il doppio cromosoma X presente nelle donne, così come gli ormoni estrogeni, come spiegazioni biologiche plausibili per la più elevata resistenza del sesso femminile, indipendentemente da fattori come la violenza o i rischi che corrono le donne. «In parole semplici, se per caso si verifica una brutta mutazione sul cromosoma X, le donne hanno un altro X che può parzialmente o totalmente compensare, mentre gli uomini non hanno questa possibilità».

E gli ormoni femminili più importanti, gli estrogeni, proteggono i vasi sanguigni e difendono da una serie di malattie. «Il testosterone, l’ormone maschile più importante, invece, aumenta il rischio di diverse condizioni fatali, oltre a essere la causa di comportamenti spericolati, più tipici degli uomini, che aumentano il rischio di morte accidentale e violenta». fonte vanity fair

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 11,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Venerdi ore 19,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

A Milano presso il Nyx Hotel Milano  martedì 16 ottobre alle 19 si terrà una conferenza esclusiva organizzata da La Chiave di Gaia in collaborazione con il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra e la fondatrice e sensual trainer Gaia.

Parleremo di Sessualità 3.0 : cambiamenti e nuove tendenze all’epoca del 3.0 nella donna , nella coppia e non solo.

Come la tecnologia ha cambiato il sesso e la sessualità?

Tecnologia e cambiamenti sociali sono un bene o un male per la sessualità?

La serata è esclusiva con posti limitati e solo su prenotazione!

Sarà a disposizione anche un aperitivo

Per info contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top