newslogo

L'aglio non diciamo dove

Nella puntata di venerdì 19 gennaio di Dee Notte è intervenuto al telefono il sessuologo Marco Rossi, che ha raccontato a Nicola e Gianluca Vitiello le impensabili proprietà afrodisiache dell’aglio.

 “L’ho scoperto da una ricerca che non è neanche tanto recente”, spiega il sessuologo. “L’aglio può curare l’erezione, ma visto che mangiato può dare un effetto poco piacevole, la ricerca ne consiglia l’assunzione per via rettale, come se fosse una supposta”.

Dopo le inevitabili risate dei Vitiello, Marco prosegue indicando nello specifico le modalità d’assunzione della pianta suggerite dalla ricerca.

Fonte Deejay.it

Ibuprofene: può causare infertilità nei giovani maschi

 

Si tratta di un allarme importante, visto il numero di soggetti potenzialmente interessati, che arriva da uno studio internazionale pubblicato su PNAS. L’ibuprofene, uno degli analgesici più consumati al mondo, può provocare uno stato di ipogonadismo compensato nei giovani maschi. In pratica, il farmaco andrebbe ad inibire l’attività endocrina del testicolo, provocando un calo del testosterone che l’organismo cerca di compensare aumentando la produzione dell’ormone ipofisario LH. Questa condizione, osservata finora solo nell’anziano, può provocare disturbi a livello fisico (depressione, aumentato rischio di ictus e scompenso cardiaco) e riproduttivo anche nei giovani.

09 GEN - È uno degli analgesici più utilizzati al mondo, uno di quei farmaci di cui spesso di fa anche un incredibile abuso (in diversi Paesi è disponibile anche come OTC). Le possibili conseguenze negative sulla mucosa gastrica e quelli di aumento del rischio di ictus o di infarto, comuni a tutti i FANS sono ben note. Ma adesso, uno studio appena pubblicato su PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America), getta luce su un nuovo possibile effetto indesiderato, che riguarda i giovani maschi.

I risultati di questo studio internazionale (vi hanno contribuito ricercatori di università danesi, francesi e cinesi) suggeriscono che l’assunzione di ibuprofene si può associare ad alterazioni della salute riproduttiva

page1image1687264

nell’uomo, in particolare nei giovani maschi. Tale fenomeno sarebbe imputabile agli effetti anti-androgeni degli analgesici. A questa conclusione gli autori dello studio sono giunti con una combinazione di trial clinici controllati, condotti con approccio sia ex vivo che in vitro.

L’assunzione di ibuprofene in particolare sarebbe responsabile dell’alterazione di una serie di importanti aspetti della funzione testicolare, tra i quali la produzione di testosterone. Più in dettaglio, questo farmaco determina una repressione trascrizionale selettiva delle cellule endocrine del testicolo, fatto questo che a sua volta provoca un aumento degli ormoni ipofisari . Il risultato di questa complessa ‘reazione a cascata’ endocrina è uno stato di ‘ipogonadismo compensato’, situazione finora osservata solo nel maschio anziano e associata a disturbi sia fisici, che riproduttivi. Secondo gli autori si tratta di un effetto reversibile per assunzioni di breve durata ma non è escluso che per assunzioni prolungate questi effetti possano diventare irreversibili.

Si tratta di uno studio importante sia perché attira l’attenzione su un effetto indesiderato dei FANS finora poco conosciuto, sia perché che riguarda potenzialmente un enorme numero di persone. Questo lavoro fornisce inoltre una spiegazione, almeno parziale, del crescente fenomeno dei disturbi riproduttivi maschili che affligge il mondo occidentale e che risulta ancora in gran parte inspiegabile.

Erma Z. Drobnis, professoressa di medicina riproduttiva e fertilità presso la University of Missouri (Columbia, USA), intervistata dalla CNN per un commento su questo studio ricorda che è ormai noto come alcuni farmaci abbiano un effetto negativo sull’apparato riproduttivo maschile (testosterone, oppioidi, antidepressivi, antipsicotici, immuno-modulatori, cimetidina) ma che raramente i medici ‘ricordano’ di far cenno a questi effetti indesiderati. I potenziali padri insomma dovrebbero evitare di assumere acetaminofene, cimetidina e adesso anche ibuprofene, secondo l’esperta.

Studi condotti in passato hanno dimostrato che l’esposizione durante la vita fetale ad analgesici deboli (aspirina, acetaminofene, ibuprofene) si

associa ad effetti anti-androgenici e a malformazioni congenite; finora non erano noti però gli effetti di questi anti-dolorifici da banco nell’adulto.

Lo studio si PNAS in dettaglio

In questo lavoro pubblicato su PNAS gli autori hanno dimostrato che la somministrazione di ibuprofene a giovani maschi provoca uno stato di ‘ipogonadismo compensato’, condizione frequente nell’anziano e foriera di disturbi sia fisici che della sfera riproduttiva.

L’ibuprofene viene spesso somministrato agli atleti (compresi quelli olimpici e i giocatori di calcio) prima di un evento per prevenire i dolori. Per questo i ricercatori hanno voluto indagare se questa prassi, ormai consolidata, potesse provocare delle conseguenze ai soggetti che fanno uso abituale di questi farmaci. A tale scopo hanno arruolato 31 maschi (volontari) di età compresa tra i 18 e i 35 anni; a 14 di loro è stata somministrata una dose di 600 mg di ibuprofene due volte al giorno (quella normalmente assunta dagli atleti, nonché il massimo dosaggio raccomandato nel foglietto illustrativo del farmaco) per due settimane; gli altri 17 soggetti fungevano da gruppo di controllo.

Al termine di questo periodo, i livelli dell’ormone ipofisario LH (ormone luteinizzante) e di ibuprofene sono risultati correlati, mentre parallelamente è risultato diminuito il rapporto testosterone/LH (segno di una disfunzione testicolare). Queste alterazioni ormonali descrivono appunto la condizione di ipogonadismo compensato che, oltre a determinare disturbi della sfera riproduttiva può provocare depressione ed esporre ad un aumentato rischio di scompenso cardiaco e ictus.

In una seconda parte dello studio gli autori hanno utilizzato degli espianti di testicolo adulto che sono stati esposti o meno all’ibuprofene; in questo modo è stato possibile dimostrare che l’esposizione all’ibuprofene riduce l’attività endocrina delle cellule di Sertoli e di Leydig del testicolo; la produzione di testosterone risulta ridotta attraverso la repressione trascrizionale. Lo stesso effetto è stato osservato in una linea cellulare steroidogenica umana. fonte quotidiano sanità

Consigli alla coppia per 2018

Eros: piccolo vademecum per

iniziare lʼanno alla grande

Io, tu e il futuro: piccole strategie da mettere in pratica insieme al tuo lui per un anno indimenticabile ricco dʼamore e pieno di passione

Ameg 29 dicembre 2017

Ogni volta siamo speranzosi: ci auguriamo che quello che viene sia un anno migliore di quello che ci lasciamo alle spalle. Anche in amore partire con il piede giusto è fondamentale: si comincia alla grande, ma talvolta ci si perde per strada tra litigi, incomprensioni e bronci che durano settimane. Tuttavia ritagliarsi tempo e attenzioni, magari sorprendendo il nostro partner, è importantissimo per tenere vivo il fuoco della passione. Ecco dunque qualche piccolo suggerimento per un 2018 ad tasso di erotismo.

Tra errori da non fare e buoni propositi da seguire, proviamo a fare una piccola lista da tenere bene a mente. I risultati ci premieranno e sotto le lenzuola la temperatura sarà bollente.

page1image1730144 page1image1626736 page1image1626944 page1image1627152

Il desiderio va coltivato: lo sappiamo bene, con il tempo il rapporto muta e la passione iniziale lascia il posto a qualcosa di più profondo, anche se magari con una temperatura più tiepida. Per riaccendere il fuoco dell'eros occorre sentirsi desiderabili. Come fare? Iniziamo col fare sport, che sia corsa, sci, nuoto non importa: con un occhio all'alimentazione, possiamo ritrovare la nostra forma fisica e la fiducia in noi stesse e nel nostro corpo. Ci piaceremo di più e piaceremo di più anche al nostro lui. Provare per credere!

W l'imperfezione: secondo le ricerche il perfezionismo è uno dei nostri principali nemici: ci sono cose che possiamo cambiare e altre no, facciamocene una ragione. Prendiamo la vita con più leggerezza, sarà una benedizione per noi stesse e per chi ci sta accanto. Amen.

Alchimia: cosa ci ha fatto innamorare di lui? Per ognuna di noi la risposta può essere molto diversa, ma di sicuro qualcosa di magico è successo. Per un rapporto che duri nel tempo la vera scommessa è guardarsi negli occhi e continuare a progettare insieme: siamo pronti?

Contatto! toccarsi, sentirsi, sfiorarsi sono gesti non solo d'amore, ma anche di guarigione e di cura: ne abbiamo bisogno tutti e a tutte le età. Sì dunque agli sguardi carichi di tenerezza, alle coccole sul divano, al bacio del buon giorno e della buonanotte: il sesso e la passione saranno una bellissima conseguenza.

Vai coi sogni: coltivare un sogno insieme è bellissimo e misterioso. Iniziamo il nuovo anno prendendoci per mano. Impariamo a vedere la magia nascosta, ad accettare le cose come vengono e a sorriderci un po’ di più. Cosa di meglio per una storia d'amore?

Cenerentola addio: no alla domenica con l’aspirapolvere e ferro da stiro in mano. Il tempo è troppo breve e gli affetti hanno la priorità. Dedichiamoci al nostro lui, progettiamo gite, hobby, cose da fare. Ogni

cosa fatta insieme è una mattonella che posiamo sul solido muro della nostra relazione.

Siamo in due: troppo facile puntare sempre il dito: perché non chiederci cosa desideriamo veramente dal nuovo anno? Ascoltiamo meglio il nostro partner e agiamo di più. La routine si cambia con l’esempio.

Credici: scommettiamo su di lui, aiutiamolo a vedere le difficoltà senza ferire il suo entusiasmo e la sua autostima. Spesso con troppa razionalità calpestiamo i sogni e l’amor proprio dell’altro senza accorgerci che dentro di lui c’è un bambino creativo che aspetta di essere liberato. Pensiamoci. fonte tgcom

Pagina 5 di 329

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

mercoledi ore 11,55

Marco Rossi su Radio M2O

IMG 0307

Venerdi ore 9,15

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Giovedì 13 Aprile, il Dott. Rossi parteciperà all'inaugurazione della mostra DRAWJOB L’eros spiegato da 22 illustratori, 6 scrittrici, 2 esperti e 1 film, presso Spazio Tapirulan
Corso XX Settembre 22, Cremona

info a questo LINK 

------------------------

Martedì 9 Maggio,  presso l’elegantissimo Chervò Golf Hotel spa & resort San Vigilio in località Pozzolengo  (a 5  min dall’uscita autostrada di Sirmione , BS), il Dott. Rossi terrà un incontro, con apericena, dal titolo EROS SENZA TABU' UN PERCORSO VERSO IL PIACERE. L'incontro, realizzato in collaborazione con La Chiave di Gaiasi pone come obiettivo quello di stimolare, interagire, incuriosire, informare ed arricchire la conoscenza verso l’argomento Eros senza Tabù . Per info e iscrizioni seguite questo link

 

 

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top