newslogo

Abusi e molestie sessuali alterano salute mentale e fisica

 

Non occorreva certo il conforto della scienza per capre le relazione che lega l’aver subito molestie o abusi e una cattiva qualità della salute psico-fisica, ma due studi, condotti rispettivamente in USA e in Germania, hanno prodotto le stesse evidenze. Il campione europeo era composto da medici

04 OTT (Reuters Health) – Molestie e abusi sessuali danneggiano la salute fisica e mentale. A dare ulteriore corpo a questa evidenza sono due nuovi studi, uno americano e uno europeo, pubblicati da JAMA Internal Medicine.

Lo studio USA. Nella prima ricerca è emerso che circa una donna su cinque, nella zona di Pittsburgh, ha dichiarato di essere stata molestata o aggredita sessualmente. Tra le 304 donne tra i 40 e i 60 anni che hanno partecipato all’indagine, il 19% ha dichiarato di essere stato molestato sessualmente sul posto di lavoro e il 23% ha dichiarato di essere stato aggredito sessualmente.

Il team di ricerca ha scoperto che, rispetto alle donne che non erano state molestate sessualmente, le donne che avevano subito molestie mostravano una probabilità più che doppia (2,36) di soffrire di ipertensione e l’89% in più di probabilità di avere una scarsa qualità del sonno. Inoltre, nell’ambito dell’incontro annuale della North American Menopause Society che si è svolto a San Diego, i ricercatori hanno evidenziato che le donne che avevano subito molestie mostravano una probabilità tripla di avere elevati livelli di trigliceridi.

Risultati simili sono stati tanche tra le donne che hanno affermato di essere state aggredite sessualmente. Queste, infatti, hanno fatto registrare

una probabilità quasi tripla (2,86) di soffrire di depressione, 2,26 volte in più di avere ansia e circa 2,15 volte in più di probabilità di avere una scarsa qualità di sonno. Secondo Rebecca Thurston — dell’University of Pittsburgh Medical Center, autrice principale della ricerca – le molestie subite potrebbero scatenare cambiamenti nel livelli di cortisolo, che alla fine influenzano pressione sanguigna, trigliceridi e sonno.

Lo studio europeo. Nel secondo studio i ricercatori hanno condotto un sondaggio su 737 medici: il 62% degli uomini e il 76% delle donne hanno dichiarato di aver subito molestie sessuali. La ricerca è stata coordinata da Sabine Oertelt-Prigione, del Radboud University Medical Center di Nijmegen, in Olanda. Mayumi Okuda, psichiatra alla Columbia University Irving Medical Center di New York, non è rimasto sorpreso dai risultati, dal momento che la ricerca sui bambini ha evidenziato gli stessi rischi tra i piccoli che hanno vissuto traumi. La soluzione ai problemi di salute legati a molestie e abusi è prevenire questi comportamenti. “Deve esserci un cambiamento culturale che non condoni questo tipo di comportamento”, ha concluso l’esperto.

Fonte: JAMA Internal Medicine

Lo stress riduce la fertilità nelle donne, non quella dei maschi

 

I ricercatori hanno seguito 4.769 donne e 1.272 uomini

- Lo stress riduce la fertilità delle donne. Questo, però, non vale per gli uomini. E' quanto emerge da un nuovo studio dell'Università di Boston pubblicato sull'American Journal of Epidemiology. I ricercatori hanno seguito 4.769 donne e 1.272 uomini che non avevano una storia di infertilità e non avevano cercato di concepire per più di sei cicli mestruali. Gli studiosi hanno misurato lo stress percepito, studiando anche una serie di fattori demografici e comportamentali, la dieta, il sonno e la frequenza dei rapporti sessuali. I ricercatori hanno riscontrato che le donne con punteggi di stress di almeno 25 avevano una probabilità di concepimento inferiore del 13% rispetto alle donne con punteggi inferiori a 10. Il dato era anche più forte tra le donne sotto i 35 anni. Salvi, invece, gli uomini: i ricercatori non hanno trovato un'associazione tra il punteggio di stress maschile e le probabilità di concepimento. Tuttavia le coppie dello studio avevano circa il 25% in meno di probabilità di concepire quando il punteggio di stress maschile era inferiore a 10 e le donne avevano un dato superiore a 20.(ANSA). 

Molestie sessuali. La realtà virtuale per superarne il trauma

 

Secondo l’Onu, una donna su tre, nel corso della vita, è vittima di un episodio di molestia sessuale. Una tecnologia immersiva, come la realtà virtuale, rapppresenta un valido strumento per superare il trauma. Le esperienze di Spagna e Canada

26 SET (Reuters Health) - Il tuo capo termina una riunione prendendo da parte una collega e dicendole di preparare qualcosa di “piccante” per la festa che state organizzando fuori città. Fai qualcosa o lasci correre? Questa è una delle domande ipotetiche poste da un nuovo programma di formazione che usa una tecnologia immersiva per affrontare le conseguenze psicologiche delle molestie sessuali sul posto di lavoro. I“Non c’è modo migliore per spiegare un sentimento che immergere qualcuno in una situazione”, afferma Morgan Mercer, esperta di training virtuale, che ha messo a punto questa metodica dopo essere stata vittima di due episodi di molestia sessuale. Secondo le Nazioni Unite, complessivamente una donna su tre vive episodi di violenza fisica o sessuale. Negli Usa almeno il 25% delle donne dichiara di aver subito molestie sessuali sul posto di lavoro. La percentuale raddoppia nel caso della Gran Bretagna.

Mettiti nei miei panni. A Barcellona un programma di riabilitazione del Governo usa la realtà virtuale per aiutare gli uomini violenti a vedere come si sente la parte abusata. Gli aggressori vengono virtualmente trasposti nel corpo della donna che ha a che fare con un partner violento che urla, spacca un telefono e si avvicina alla donna in modo minaccioso. “La simulazione fornisce agli aggressori molte più informazioni sull’impatto del loro comportamento rispetto a giochi di ruolo o video educativi – afferma Sanchez Vives, esperta in scienze del comportamento– Non devi

immaginare come si sentirebbe l’altro. Con l’immaginazione alcune persone sono molto brave, altre meno”.In uno studio pubblicato quest’anno, Sanchez Vives e colleghi hanno scoperto che gli autori di violenza domestica sono carenti nel riconoscere la paura, confondendo a volte un’espressione impaurita con una felice.

“Questa mancanza di empatia è collegata al comportamento violento – spiega Sanchez Vives – La sessione con la realtà virtuale aumenta l’abilità degli aggressori nel riconoscere la paura”.

Anche In Canada gli psicologi stanno cominciando a usare la realtà virtuale per aiutare le vittime di violenze sessuali a superare il trauma.“In questa terapia di esposizione, il paziente deve fronteggiare la sua paura per superarla e la realtà virtuale permette di tornare sulla scena del crimine in modo più sicuro – osserva Stephane Bouchard, docente di psicologia all’Università del Quebec in Ontario – Una volta indossati gli occhiali, il paziente si trova a chiacchierare, trovandosi fisicamente in un bar oppure a casa. Abbiamo dimostrato che possiamo suscitare emozioni in questo ambiente protetto”.

fonte Quotidiano salità

Pagina 8 di 348

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 11,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Venerdi ore 19,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

A Milano presso il Nyx Hotel Milano  martedì 16 ottobre alle 19 si terrà una conferenza esclusiva organizzata da La Chiave di Gaia in collaborazione con il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra e la fondatrice e sensual trainer Gaia.

Parleremo di Sessualità 3.0 : cambiamenti e nuove tendenze all’epoca del 3.0 nella donna , nella coppia e non solo.

Come la tecnologia ha cambiato il sesso e la sessualità?

Tecnologia e cambiamenti sociali sono un bene o un male per la sessualità?

La serata è esclusiva con posti limitati e solo su prenotazione!

Sarà a disposizione anche un aperitivo

Per info contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top