newslogo

PornHub: le parole più cercate sul sito porno nel 2018

 

Quando si avvicina la fine dell’anno si fanno sempre bilanci, classifiche e riassunti di come si si sono trascorsi i precedenti 12 mesi. Non solo nella nostra intimità, ma anche le aziende “tirano le somme” del proprio lavoro, anche quelle online, come Google, che pubblicando poi i risultati, riescono a dare un’instantanea precisa della situazione mondiale riguardo a diverse tematiche. 

Le parole che abbiamo cercato più su Google nel 2018 

Se da un lato, questa loro operazione illustra macro-tendenze mondiali, sono in poche quelle che, al tempo 

stesso, riescono a descrivere con precisione la dimensione più intima di ognuno di noi. Tra queste c’è pornhub, uno dei più celebri siti porno, che come ogni anno ha voluto pubblicare i dati relativi al 2018, “rivelando” quello che gli utenti hanno cercato maggiormente nel corso dell’anno. 

La navigazione porno è una delle fette più grandi del traffico web, basti pensare che solo Pornhub (che di concorrenti ne ha parecchi) ha 92 milioni di visite giornaliere 962 ricerche al secondo. Se una singola persona volesse visionare l’intera quantità di loro video, avrebbe bisogno di ben 115 anni. Un tempo enorme, soprattutto se confrontato con i minuti medi di ogni visita: poco più di 10. Per quanto riguarda le parole ricercate, invece, se da un lato rimangono inossidabili certi must come lesbianmilf hentai, dall’altro ogni anno presenta trend del tutto peculiari (e sempre un po’ bizzarri) che lo hanno caratterizzato. Un esempio? Quest’anno è stato l’anno di Fortnite, un celebre videogioco che, a quanto pare, ha non poche ricadute anche nel mondo del porno. fonte robadadonne

 

Intimità di coppia: come raggiungere l’intesa e creare un rapporto più piccante e divertente

Vorrei che la mia intesa di coppia fosse sempre positiva, secondo lei come posso migliorare l’intesa sessuale con mio marito? Infatti vorrei una vita sessuale sempre fresca ed eccitante, ma mi rendo conto che non è facile. Come posso fare per aumentare la nostra fisicità e dare sfogo a tutta la mia sensualità?” Clementina

Mi complimento con lei poiché dimostra volontà e impegno per mantenere sempre viva e positiva l’intesa di coppia. Le vorrei però far notare che l’intesa intima è molto più di un semplice “sfogo fisico”: è una magia per creare l’intimità con un’altra persona. Ma talvolta la vita di coppia è insidiata da distrazioni come il lavoro, lo studio o i figli, quelli che io definisco “i killer dell’eros”.

Indipendentemente dal tipo di distrazione, spesso è proprio la vita sessuale a pagarne le spese in un rapporto di coppia. Il mio consiglio è non lasciare che gli impegni della vita quotidiana siano d’intralcio alla vostra attività intima.

Avere una vita intima sempre fresca ed eccitante è facile, se imparerà a dialogare con suo marito e insieme vi impegnerete per rendere il vostro rapporto più piccante e divertente tra le lenzuola (e altrove).

“Vorrei che la mia intesa di coppia fosse sempre positiva, secondo lei come posso migliorare l’intesa sessuale con mio marito? Infatti vorrei una vita sessuale sempre fresca ed eccitante, ma mi rendo conto che non è facile. Come posso fare per aumentare la nostra fisicità e dare sfogo a tutta la mia sensualità?” Clementina

Il primo consiglio è quello di esplorare il corpo. Per sentirsi a suo agio ed essere in perfetta sintonia con suo marito, deve prima sentirsi sicura e raggiungere l’intimità con se stessa. Ciò comporta la conoscenza del suo corpo e delle sue sensazioni.

Inoltre è importante non soffocare la sua sensualità e non esitare a manifestarla. Scopra come le piace essere toccata, che cosa la eccita e come il suo corpo reagisce a stimoli differenti. Potrebbe esplorare il suo corpo anche insieme a suo marito.

 

Mi raccomando cerchi di rilassarsi prima di fare l’amore. Consiglio sempre di ricorrere alle tecniche di rilassamento prima di vivere l’eros; questo contribuirà a distogliere l’attenzione dalla prestazione. Si sforzi di godere ogni istante, respiri profondamente e rilassi consapevolmente i muscoli contratti.

Sarebbe molto utile se riuscisse a rilassarsi insieme a suo marito: è fondamentale respirare profondamente per ritrovare uno stato di rilassamento fisico, sensuale ed emotivo.

Date anche molto spazio ai preliminari; a volte l’intimità pare conformarsi a un copione, mentre è importante rallentare e concentrarsi sulla sensualità, prima di immergervi nella sessualità completa.
Scambiatevi anche dei massaggi prima di fare l’amore e dedicate molto tempo all’esplorazione dei vostri corpi prima di andare oltre. Renda la parte del sexting quanto più sensuale e intrigante.

Inoltre quando sarete vicini, metta come sottofondo una musica adatta e godetevi la serata. Proceda con calma. Si deve concentrare sul dare sensazioni piacevoli a suo marito e dedichi anima e corpo alla sua eccitazione. Successivamente, si potrà godere il divertimento quando le sue attenzioni saranno ricambiate.

Anche la spontaneità è fondamentale per un’ intesa appagante; uno degli

errori più comuni che rendono la vita sessuale insignificante è la routine. Renda il rapporto più piccante, facendo l’amore in orari inaspettati, in modi imprevedibili o in luoghi insoliti. Inoltre non esiti ad accarezzarsi; la masturbazione dovrebbe essere, in un rapporto di coppia, un atto naturale.

Lasciatevi entrambi andare alle fantasie: siate stravaganti, finché la vostra relazione è basata sulla complicità e sul dialogo, non esiste un modo sbagliato di vivere l’intimità.

L’aspetto più importante per migliorare l’intesa sessuale è quello di comunicare a suo marito ciò che le piace. Il sistema più sicuro, intelligente e veloce per migliorare la vostra vita intima è quello di dialogare apertamente. Lasci che sappia le cose che la fanno eccitare e quelle che la infastidiscono. Le confidi i suoi tabù e i suoi desideri.

Non si concentri sulle mancanze di suo marito, bensì sui suoi desideri. Usi affermazioni in prima persona, come “Mi piace quando mi tocchi in questo modo” o “Preferirei aspettare per questo”. L’importante è vivere e condividere l’intesa sessuale di coppia senza crearsi aspettative, ma in modo spontaneo e naturale.

Marco Rossi

Specialista in Psichiatria. Psicoterapeuta, Sessuologo Clinico. Presidente Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

fonte insalutenews.it

Adolescenti LGBT più a rischio suicidio

I giovani LGBT sono più soggetti a isolamento, rischio di violenza e stigmatizzazione. 

Lo studio parte da un dato certo: le minoranze sessuali sono più soggette al rischio di suicidio e autolesionismo. I risultati di questa metanalisi sono stati pubblicati nella rivista specializzata Jama Pediatrics. Parliamo di metanalisi perché si tratta di una revisione degli studi, in quanto i dati già ottenuti da precedenti ricerche sono stati rivisti e integrati. Allo studio hanno partecipato anche dei ricercatori dell’Università di Milano Bicocca. Lo studio è stato eseguito su 2,5 milioni di adolescenti, tra i 12 e i 20 anni di età. Ovvero quella fascia per la quale il suicidio è la seconda causa di morte al mondo. 

Per le persone LGBT, il rischio di suicidio è 3 volte superiore rispetto alla comunità eterosessuale. Volendo fare una top 3, le persone trans detengono il primato per il rischio di suicidio, seguite dalle persone bisessuali e infine dagli omosessuali. I 35 studi già eseguiti sono stati sfruttati per i dati ottenuti e approfonditi, portando avanti uno studio legato agli adolescenti LGBT. 

I fattori di rischio 

I giovani della comunità LGBT sono più a rischio isolamento, rischi di violenza (autoinflitta o causata da altre persone) e stigmatizzazione. Questa forte discriminazione provoca in molti soggetti il rischio di suicidio, perché non accettati dalla famiglia o dalla società in generale. La possibilità di suicidio è più alta in quegli individui che hanno già tentato di togliersi la vita, o da chi soffre di malattia psichiatriche come depressione, 

    

psicosi e disturbi della personalità, le vittime di abusi, traumi infantili o casi di bullismo. 

Ester Di Giacomo, psichiatra e dottoranda in neuroscienze all’Università di Milano Bicocca, ha anche analizzato la sessualità e le problematiche ad essa legate in relazione una forma di abuso e di identità di genere (per quanto riguardo l’abuso appunto i traumi infantili). “Quest’ultima (l’identità di genere, ndr) fa parte dell’«io» e contribuisce al pieno sviluppo di un essere umano adulto. Anche se le sue radici affondano nell’infanzia, l’orientamento di genere si esprime pienamente durante l’adolescenza, soprattutto a causa dell’inizio del desiderio sessuale“. La relazione tra i due fattori minerebbe quindi la propria identità nell’adolescenza, creando un serio disagio in una persona che sta iniziando a scoprirsi. 

Le conclusioni 

Lo studio riportato in Jama Pediatrics conclude quindi che “i risultati suggeriscono che i giovani con identità non eterosessuale hanno un rischio significativamente più elevato di un comportamento potenzialmente letale (suicidio) rispetto ai loro coetanei eterosessuali“. Appare dunque confermato il rischio maggiore per la minoranza LGBT. “La consapevolezza pubblica è importante e un’attenta valutazione delle strategie di supporto (ad esempio programmi di sostegno, consulenza e sforzi di destigmatizzazione) dovrebbe essere parte dell’istruzione e della pianificazione della salute pubblica“.

Il fattore di una maggiore istruzione consapevolezza, soprattutto in Italia, è una cosa nota. Ma resa impossibile da chi considera l’omosessualità una malattia, e peggio ancora da coloro che ignora appositamente l’intera minoranza, lanciando messaggi d’odio che in qualche modo legittima una campagna omofoba che sfocia sempre più spesso in aggressioni. E il rischio di violenza e isolamento, per alcuni, diventa insopportabile.  fonte Gay.it

Pagina 9 di 359

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 10,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Lunedì ore 23,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Martedì 9 Aprile alle ore 18,30 presso il Castello di Padernello si terrà una "Aperitivo Afrodisiaco" dove il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra vi accompagnerà in una serata stuzzicante e accattivante indagando il rapporto nuovo e antico tra eros e cibo.

Per info cliccare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizioni Castello di Padernello

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top