newslogo

Orgasmo e concepimento

Orgasmo e concepimento: il piacere aumenta la fertilità

Fra i tanti benefici dell'orgasmo ce n'è uno che pochi conoscono: il piacere femminile infatti migliora la fertilità e favorisce il concepimento

 

L’orgasmo femminile è fondamentale per il concepimento, perché aumenta la fertilità e le possibilità di rimanere incinta.

 

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che il piacere nella donna ha uno scopo ben preciso ed è nato proprio per favorire il concepimento. Nel corso degli anni gli scienziati di tutto il mondo hanno tentato di scoprire qualcosa di più sull’orgasmo e di comprendere quale sia il suo ruolo nell’evoluzione umana. Qualche tempo fa una ricerca realizzata dagli esperti della Yale University aveva dimostrato che il piacere femminile in passato favoriva l’ovulazione e, di conseguenza, la fertilità e la riproduzione.

 

Ma c’è di più. Il piacere lubrifica la vagina, favorendo la penetrazione e rendendola più profonda, per consentire agli spermatozoi di arrivare vicino al collo dell’utero. Non solo: l’orgasmo fluidifica il muco, creando un ambiente basico che migliora la sopravvivenza degli spermatozoi favorendo il loro passaggio.

Non dobbiamo poi dimenticare che quando si sperimenta un piacere intenso la cervice, che si trova sopra la vagina, subisce delle contrazioni, fungendo da pompa. Infine gli studiosi sono convinti che l’orgasmo svolga una funzione molto semplice, ma fondamentale. Provare piacere spinge la donna ad avere più frequentemente dei rapporti sessuali con il proprio partner.

È proprio questa, secondo gli esperti, la chiave per rimanere incinta. Molto spesso infatti il concepimento, soprattutto se il bambino non arriva subito, viene vissuto come un atto meccanico, volto solo a procreare. In realtà, se si vogliono aumentare le possibilità di avere una gravidanza, è importante vivere in modo libero il rapporto sessuale, sperimentando il piacere.

L’orgasmo ha proprio questa funzione, aiuta le donne a lasciarsi andare, a liberarsi dei blocchi psicologici e a fare l’amore liberamente, molto più spesso e senza preconcetti. La capacità di aumentare la fertilità è solo uno dei tanti benefici dell’orgasmo. Aiuta a regolare il ciclo mestruale, riduce il rischio di cancro, migliora l’umore, contrasta diverse forme di dolore e rafforza le difese immunitarie.

Raggiungere il culmine del piacere è ottimo per mantenere il cervello attivo, ridurre lo stress, proteggere il sistema cardiocircolatorio e aumentare il legame con il proprio partner.

Fonte Di Lei

Sesso: ecco 5 motivi per amare il preservativo

 

Perché bisogna mettere il preservativo? Oltre ad essere un contraccettivo efficace c’è molto altro: scopriamo insieme cosa!

Nonostante da anni sia oramai il contraccettivo per eccellenza, ancora oggi ci sono molti uomini (ma anche molte donne) che detestano il preservativo. I motivi sono tantissimi: c’è chi dice che interrompe la passione, chi si lamenta che è troppo stretto, troppo largo, chi poi non sente niente e ancora chi non riesce a metterlo.

Beh, se anche voi siete fra coloro che la pensano così, avete mai pensato che il problema potreste essere voi, e non il preservativo? In commercio esistono tantissimi modelli adatti a tutte le esigenze: basta solo sapere quale comprare, come indossarlo e creare un po’ di complicità con il proprio partner!

Insomma, che aspettiamo? Ecco 5 motivi per amare il preservativo. Perché usare il preservativo: 5 motivi

• In primis si tratta dell’unico metodo contraccettivo senza controindicazioni. A differenza di quanto accade per il cerotto, per la pillola o per l’anello vaginale, non c’è il rilascio di ormoni o sostanze chimiche ed in generale è ben tollerato.

 Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-uomo-donna-coppia-2589818/

• Rappresenta un atto di rispetto e di amore perché vi consente di avere rapporti sessuali in tutta sicurezza e di conseguenza tutelerete la salute vostra e del partner, abituale o occasionale che sia.

• Il preservativo consente di sperimentare delle nuove trasgressioni. Esistono quelli aromatizzati, studiati per un rapporto orale, così come quelli per il sesso anale. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Non vi resta che mettervi alla prova!

• Può essere anche un compagno di giochi. Se volete potete stimolare il rapporto sessuale e far crescere la passione mettendo voi il preservativo al vostro compagno, sfoggiando quindi la complicità necessaria per un rapporto fisico speciale.

• Il preservativo aiuta a comunicare i desideri sessuali. Potete decidere di comprarne di diversi e far scegliere al partner quale usare per il rapporto, rendendovi anche conto dei vostri reciproci gusti. Stimolante per lei, ritardante e tanti altri modelli vi aspettano!

 

Fonte Donna Glamour

Depressione post partum: se a soffrirne è lui

 

La depressione post partum delle mamme è un tema di cui si discute spesso. E su cui si focalizza l’attenzione di specialisti e familiari. Non molti sanno, però, che lo stesso malessere affligge anche i papà. Spesso, infatti, dopo la nascita del piccolo vengono assaliti da insicurezza e tristezza. «Se ne parla poco, ma le statistiche dicono che avviene in una percentuale molto importante e simile a quella delle donne», conferma Marco Rossi, psichiatra e sessuologo(www.marcorossi.it). Certo, dipende dalle ricerche, ma abbiamo numeri che indicano un 14 per cento di incidenza nelle donne. E un 10% negli uomini. Altri dati che dicono che sono di più gli uomini delle donne (9,7 contro 9,4), fino ad alcuni studi che danno percentuali vicine al 4,4 per cento per i padri e al 5 per cento per le madri. Questo dimostra che è assolutamente vero che anche gli uomini soffrono di depressione. E anche che la percentuale non si discosta particolarmente». 

Le manifestazioni sono diverse 

Se il problema esiste, bisogna capire come si manifesta. «In generale emerge che, anche per gli uomini, la nascita di un figlio può essere un momento traumatico. E di grande difficoltà», insiste il dottor Rossi. Gli uomini vanno incontro a situazioni depressive, in cui provano forte tristezza e apatia. Alcuni dicono che non riescono a provare gioia nel momento in cui nasce il figlio. Per questo si sentono diversi dagli altri uomini, che li circondano nella nursery. Qualcuno inizia a pensare che anche gli altri uomini fingano, come loro. Certi, poi, confessano che quando un bambino piange, hanno pensieri drammatici e angoscianti. Immaginano che accada qualcosa al piccolo e si dicono poco dispiaciuti». 

Una questione di compiti 

   

Ma quali sono le cause dell’aumento della depressione post partum? Secondo lo psichiatra, è dovuto al fatto che, dagli uomini, si pretende un ruolo sempre più attivo dopo la nascita del figlio. E non un ruolo passivo come avveniva nella cultura maschilista del passato. Quando, cioè, le donne si occupavano dei figli e agli uomini spettava il compito di lavorare. «Magari non si sentono preparati a situazioni di questo tipo», aggiunge. Per le donne ci sono corsi preparto, libri, forum, filmati, il supporto famigliare. C’è una rete culturalmente consolidata di supporto. Ma niente di tutto questo esiste per gli uomini. Sono loro quelli davvero impreparati ad affrontare questo momento». 

La rivoluzione è difficile da accettare 

Come se questo nuovo ruolo scomodo non bastasse, la nascita di un figlio porta anche a un cambiamento radicale dello stile di vita. «Cambiano gli orari, il sonno, la situazione di coppia», puntualizza il dottor Rossi. E’ abbastanza naturale per una donna, nel primo periodo dopo il parto, non avere il desiderio sessuale. Questo è dovuto anche al fatto che, durante l’allattamento, c’è aumento della prolattina. Il che fa aumentare il latte, ma diminuire il desiderio. L’uomo, però, non ha questo problema ed è sempre in attesa. Per l’uomo l’assenza della sessualità diventa qualcosa di molto pesante da sopportare. E, poi, negli uomini la nascita di un figlio porta alla diminuzione del testosterone. Ne consegue un effetto anche sull’umore, visto che il testosterone è antidepressivo. Se a questo aggiungiamo che, nei nove mesi, la vita sessale non è stata soddisfacente, perché magari c’erano problemi legati alla gravidanza e perché sempre di più si alza l’età media delle donne che vanno a cercare la gravidanza, allora la situazione, per l’uomo, si complica ulteriormente». 

Depressione post partum: i nostri consigli 

Insomma, una pregravidanza con i rapporti cronometrati a seconda dell’ovulazione. E poi, una gradivanza di astinenza, un dopo parto in cui 

   

tutto si modifica et voilà, il sesso viene accantonato. Secondo il sessuologo è possibile che, in quel momento, si consumino dei tradimenti. «Anche perché in quella casa dove è nato il bambino, che si prende tutte le attenzioni della donna, l’uomo sente di non avere più spazio», insiste Marco Rossi. Il padre si sente un escluso, tanto che si generano forme di gelosia». Per evitare che accada, l’esperto consiglia di non trattare la gravidanza come una malattia. E di continuare a vivere la propria sessualità. Due i suggerimenti chiave: «Durante l’attesa non si deve dimenticare che esiste il sesso. Quest’ultimo da vivere, magari, usando piccoli accorgimenti legati alle fasi diverse della gravidanza. Quando poi il bimbo nasce, la donna deve ricordarsi che esiste anche il marito. E concedergli un po’ di spazio, seppur ridotto». Per salvarlo, sì, dalla depressione post partum. Ma soprattutto per continuare a farlo sentire parte della coppia e della famiglia. 

di Caterina Belloni 

fonte insiemeinfamiglia.com

Pagina 3 di 359

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 10,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Lunedì ore 23,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Martedì 9 Aprile alle ore 18,30 presso il Castello di Padernello si terrà una "Aperitivo Afrodisiaco" dove il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra vi accompagnerà in una serata stuzzicante e accattivante indagando il rapporto nuovo e antico tra eros e cibo.

Per info cliccare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizioni Castello di Padernello

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top