newslogo

Test: quante volte sesso orale?

NEW YORK – “Quante volte avete fatto sesso negli ultimi tre mesi? Quante volte avete fatto sesso orale? E con quanti partner?” Fanno discutere le indiscrete domande poste in un questionario inviato via mail dalla Clemson University, in South Carolina, ai propri studenti.

Una chiara violazione della privacy secondo gli studenti. La mail, mandata a tutti gli studenti, va compilata per conseguire un corso, specificando nome, cognome, indirizzo, e i dati non andranno all’università ma a terzi, cioè all’azienda che si sta occupando del test.

Le domande sono personali e certo non pensavano di dover passare questo tipo di esame quando hanno speso una cifra astronomica per iscriversi alla facoltà. Questa la posizione degli studenti.

Eppure, ha sottolineato l’università. la mancata consegna del questionario sarà considerata una violazione al codice studentesco fonte Blitzquotidiano

orgasmo nel cervello femminile

A differenza di quello maschile, l’orgasmo della donna è qualcosa di molto più complesso, articolato e per certi versi anche misterioso. Ecco perché il piacere sessuale femminile rappresenta un oggetto di ricerca scientifica da moltissimo tempo. Gli ultimi due studi in ordine cronologico sono giunti a una scoperta decisamente interessante: due distinti “percorsi del piacere” che si attivano, nel cervello, a seconda delle situazioni. Uno si attiva quando una donna è sola e si aiuta con l´immaginazione; l´altro scatta invece quando viene stimolata fisicamente da un partner.

Il piacere autoprovocato

Partiamo dalla prima indagine, che è stata condotta da un pool di ricercatori statunitensi coordinati da Barry Komisaruk della Rutgers University, nel New Jersey, ed è stata pubblicata sulla rivista scientifica "New Scientist". Un gruppo di volontarie si è sottoposto a una risonanza magnetica per consentire agli studiosi di capire che cosa accade nel cervello quando una donna raggiunge un orgasmo da sola. Il risultato? E´ stata rilevata un´attività intensa in più di 30 parti del cervello, tra cui la corteccia prefrontale, la stessa area cerebrale che sovrintende a funzioni determinanti quali per esempio il processo decisionale, il controllo e la sollecitazione dell´immaginazione.

L’orgasmo causato dal partner

Al contrario, quando il dottor Janniko Georgiadis, insieme con il suo team della University of Groningen, in Olanda, ha eseguito esperimenti simili, ma con donne che erano invece stimolate da un partner fino a raggiungere il piacere, ha scoperto che la stessa regione individuata dai colleghi americani si “spegne” durante l´orgasmo. Questo suggerisce che l´apice del piacere femminile viene raggiunto con un partner quando la donna si affida completamente a lui arrivando a uno “stato di coscienza alterato”. L´incapacità di lasciarsi andare può impedire alle donne di raggiungere l´orgasmo.

“Non credo che l´orgasmo spenga la coscienza”, ha detto il dottor Georgiadis commentando il suo lavoro, “ma piuttosto che la cambi. Non a caso, quando si chiede alle persone come percepiscono il loro orgasmo, descrivono una sensazione di perdita di controllo”.


Entrambi gli studi indicano che il cervello delle donne segue percorsi alternativi, durante il piacere sessuale, a seconda che si trovino da sole o in compagnia di un amante. "E´ possibile”, ha concluso quindi il dottor Georgiadis, “che ci sia una differenza tra chi cerca di immaginare la stimolazione sessuale, perché è da sola, e chi al contrario la riceva davvero da parte del partner".

Secondo gli scienziati, altri studi di questo tipo sull´orgasmo femminile - e il ruolo della corteccia prefrontale - potrebbero aiutare le donne che hanno difficoltà a raggiungere il piacere. fonte staibene

Mariti mammoni e annullamento

E' causa di annullamento del matrimonio celebrato in chiesa, il legame troppo intenso e di dipendenza del marito dalla figura materna tale da generare problematiche sessuali e comportamenti anaffettivi verso la moglie ignara di questa "patologia" del partner. Lo afferma la Cassazione confermando la nullità delle nozze concordatarie di una coppia di Mantova che si era trovata in questa situazione emersa non appena iniziata la convivenza da sposati. 

Matrimonialisti, 30% separazioni dipende dalla suocera - "Il 30% delle separazioni dipende dalla ingerenza della suocera (di lui o di lei)", nei matrimoni, tanto che la "Cassazione due anni fa ha sancito l'addebitabilità della separazione nei confronti di quel coniuge che si manifesta eccessivamente succube o dipendente dei propri genitori invadenti, che pongono in essere indebite ingerenze nel menage familiare": lo dice il presidente dell'Associazione degli avvocati matrimonialisti, Gian Ettore Gassani, commentando la sentenza della Cassazione sul marito "mammone". "La Suprema Corte - aggiunge Gassani - ha confermato un principio piuttosto consolidato: le ingerenze della suocera e le dipendenze dei mammoni sono da considerarsi fatti gravi che possono determinare la fine di un matrimonio". "Nel caso specifico - conclude il presidente Ami - la Cassazione ha applicato tale principio anche nell'ambito del riconoscimento (delibazione) di una sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio (sentenza 19691/14) fonte ansa

Pagina 321 di 359

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

Mercoledì ore 10,55

Marco Rossi su Radio Deejay

Lunedì ore 23,30

in DeeSera

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Martedì 9 Aprile alle ore 18,30 presso il Castello di Padernello si terrà una "Aperitivo Afrodisiaco" dove il Dottor Marco Rossi sessuologo e psichiatra vi accompagnerà in una serata stuzzicante e accattivante indagando il rapporto nuovo e antico tra eros e cibo.

Per info cliccare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscrizioni Castello di Padernello

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top