newslogo

La musica che accende l'Eros

Fare l’amore con musica in sottofondo è meglio. Lo sostengono per esempio gli scienziati dell’università americana di Yale (che hanno realizzato un Cd dall’eloquente titolo “Music for lovemaking”, cioè musica per fare l’amore, con brani studiati apposta per amplificare il piacere sessuale); lo pensano alcuni musicoterapeuti, secondo cui per esempio il “Poema dell’estasi” del compositore e pianista russo Scriabin favorisca l’orgasmo femminile.

Anche se preferite il silenzio, sotto le lenzuola, date un’occhiata alla lista che vi proponiamo: potreste cambiare idea. Non è una classifica in senso tradizionale, ma una selezione di brani inequivocabilmente collegati al sesso oppure capaci di ispirare e accompagnare la mente e il corpo nel modo migliore durante l’incontro. Quando si tratta di gusti musicali, ciascuno ha i propri, certo; se poi parliamo di atmosfere hot per un’occasione speciale, anche di più. Ma siamo certi che almeno qualcuno dei brani che vi suggeriamo vi tornerà sicuramente… “utile”.

Se non condividi puoi esprimere la tua personale preferenza, indicare la canzone che per te è la migliore quando si fa l'amore con il partner. Le canzoni per fare bene l'amore- scrivi, vota commenta

  • ¥
  • ¥Don't know why (Norah Jones) - Il pianoforte, gli altri strumenti che scivolano tutti intorno, la voce che incanta… Impossibile pensare ad altro.
  • ¥

Forbidden Colors (Ryuichi Sakamoto) - Strumentale, struggente, magnetico.

Dai tasti di un pianoforte, una melodia su cui volare con il partner. 

Sexual Healing (Marvin Gaye) - Fare l’amore ogni giorno toglie il medico di torno: parola di uno dei geni della musica soul e R&B di tutti i tempi. Un brano che sembra concepito solo per il sesso.

Feel good vibe (Feel Good Production) -Ipnotica, magnetica, avviluppante, irresistibile. Usarla come sottofondo non può che fare molto bene al sesso…

In the air tonight (Phil Collins) - Solo qui puoi trovare tutta, ma proprio tutta l´atmosfera che descrive il tuo stato d´animo in quei momenti: “Sento che c’è qualcosa nell’aria stanotte…”.

Upside down (Diana Ross) - Il modo in cui ti fa sentire il tuo partner ogni volta che fate l’amore e nello stesso tempo come vorresti che si sentisse lui (o lei): sottosopra. Solo che cantato con la voce di Diana Ross assume tutto un altro effetto...

I Want Your Sex (George Michael) - Il ritmo caldo e indiavolato, i testi che più diretti non si potrebbe (senza mai essere volgari), una voce praticamente perfetta… La musica per il sesso che viene dagli Anni 80.

Natural Woman (Aretha Franklin) - La regina delle voci soul, in un classico senza tempo della musica nera.

Il mix ideale per un sesso molto, molto hot…

Glory Box (Portishead) - I ritmi pulsanti del genere “trip-hop” e il crescendo sinfonico, la voce femminile impastata di blues… Colonna sonora perfetta per una serata sotto le lenzuola.

Moments in Love (The Art of Noise) - Pura avanguardia musicale negli Anni 80, con un ossessivo ripetersi di suoni sintetizzati che hanno reso questo brano strumentale uno standard capace di accompagnare alla perfezione notti di fuoco doc.

Walk on the wild side (Lou Reed) - La voce cupa e profonda, le atmosfere metropolitane, la realtà cruda dei marciapiedi di New York descritta nel modo più diretto che ci sia… Un brano capace di accendere le fantasie sessuali di chiunque.

Lullaby (Cure) - Le luci soffuse, i testi quasi parlati e sussurrati, il ritmo ossessivo, i pensieri che corrono, il corpo che si muove quasi ipnotico… In poche parole: il sesso.

Da Ya Think I'm Sexy? (Rod Stewart) - La canzone manifesto della classica storia da una notte sola: la voce da sola rimanda al sesso molto più di qualunque atmosfera artificialmente costruita ad hoc.

E il solo di sax è da brividi…

Love You Baby (Donna Summer) - La leggenda vuole che la cantante simbolo della prima disco music registrò la parte finale del brano (in cui simula un orgasmo) sdraiata su un divano dello studio di incisione, con le luci basse e l’atmosfera “giusta”. Che dite: può far parte della colonna sonora di una serata hot?

Justify My Love (Madonna) - Il modo migliore per avere un’idea sufficientemente verosimile di che cosa voglia dire una notte di sesso con Madonna.

Sex Machine (James Brown) - Impossibile non muovere ogni singola parte del corpo, ascoltando questo capolavoro del funk di tutti i tempi. Neanche in camera da letto…

Bolero (Ravel) - Immaginate una spirale che vi avvolge, si avviluppa attorno a voi prima discreta, poi sempre più ipnotizzante. Come se non avesse voglia di sfociare in qualcosa, chiudersi, finire. Non è esattamente come vorreste che fosse il sesso, sempre? fonte staibene

Sindrome da spogliatoio

Sono in crescita negli ultimi anni i maschi italiani che si rivolgono al chirurgo per aumentare le dimensioni del proprio pene.

La denuncia arriva dal presidente della Società italiana di chirurgia genitale maschile (Sicgem), Giovanni Alei: “Sono circa 20 mila, soprattutto giovani tra i 18 e i 30 anni. Ma nella maggior parte dei casi, vengono rimandati a casa con un rifiuto: il loro non è un vero problema patologico, ma una condizione perfettamente normale”.

Ma perché allora si rivolgono a uno specialista? “Molto spesso si tratta della classica ‘sindrome da spogliatoio’, difficoltà di tipo puramente psicologico che nasce dal confronto con le persone che ci circondano. Solo nel 20% dei casi c’è un vero handicap congenito, nei quali il pene in erezione è ben lontano dal rientrare nella media di 12,5 cm”.


Negli ultimi tempi il fenomeno si sta progressivamente allargando ai quarantenni, che, talvolta convinti dalle partner, richiedono un intervento per ottenere dimensioni maggiori

Sesso tantrico il piacere garantito

07:00 - Se pensi al sesso tantrico ti viene in mente Sting, vero? È stato il cantante pop infatti a fare da testimonial a questo particolare approccio alla sessualità. Ma a parte questa associazione, non si sa bene di cosa si tratta. Ebbene, applicare il tantra al sesso vuol dire concentrandosi meno sulla performance (cioè il raggiungere il risultato), per godere dell'esperienza erotica nella sua totalità

Il sesso tantrico si concretizza quindi non tanto in posizioni e acrobazie ma sulla consapevolezza di noi stessi: più ci conosciamo e abbiamo consapevolezza profonda di chi siamo e del nostro corpo, più il nostro piacere sarà intenso. Da dove si parte? Dalla similitudine del corpo con un tamburo: starà a noi trovare il modo per farlo suonare. Vediamo meglio in dettaglio.

QUATTRO CHIAVI PER TROVARE IL PIACERE
Attenzione, movimento/ritmo, suono e respiro sono le 4 chiavi del piacere secondo il tantra. Si parte dal guardare dentro se stessi, per trovare le porte che aprono al piacere. Porta dopo porta (quattro, appunto) si espanderà la propria energia sessuale, che di conseguenza migliorerà la vita affettiva. Il passo quindi precede quello di trovare il partner e la situazione giusta.

Chiave N.1: Attenzione - Intesa come consapevolezza corporea, insegna ad ascoltare il proprio corpo, prima in separata sede, poi insieme al partner. Ad esempio, con questo esercizio in tre parti.
a) Con gli occhi chiusi e una musica di sottofondo rilassante e visualizza le varie parti del corpo: piedi, gambe, bacino, collo
b) A questo punto concentrati sulle emozioni e poniti alcuni domande: che clima c’è dentro di te? In quale parte del corpo senti quell’emozione?
c) Fai delle associazioni mente-corpo aiutandoti con questo pensiero: se fossi su un treno e vedessi i miei pensieri passare, quali sarebbero e cosa direbbero di me?

Chiave N.2: Movimento e ritmo - Permette la circolazione dell’energia, elemento fondamentale per muoversi insieme al proprio partner, soprattutto al livello del bacino. L’esercizio da fare è il seguente: mettetevi sedere contro sedere, tenetevi per le mani e iniziate a pedalare, come se inforcaste una immaginaria bicicletta.

Chiave N.3: Voce - Le emissioni vocali e i suoni che escono dalla gola liberano la mente, sbloccano il torace e il ventre (bacino), e quindi il piacere. Non trattenerle - non è obbligatorio "gridare" -, lasciale fluire nel corpo e poi fuoriuscire dalla gola, con naturalezza: è autoeccitante, e aiuta a mettere in circolazione le energie sessuali.

Chiave N.4: Respiro - Mira a imparare a respirare bene, profondamente, per arrivare al piacere. L’esercizio consigliato è questo: Mentre inspiri, conta fino a 6, trattieni per altri 6 e rilascia, sempre contando fino a 6, perché le fasi del respiro devono essere simmetriche. Se ti alleni in questo modo, inizi a cambiare non solo la respirazione, anche il modo in cui senti il tuo corpo

Pagina 332 di 334

Marco Rossi sui Social Network

 

facebook logo detail ios homescreen icon

unnamed pinterest-icon

 

Marco Rossi è Collaboratore di Psicologi Italia

label-psicologo

Marco Rossi è Presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Marco Rossi e il Centro Medicina Sessuale

10177450 644754452262215 609929187 n

 

Marco Rossi su Run Radio

runradio

mercoledi ore 11,55

Marco Rossi su Radio M2O

IMG 0307

Venerdi ore 9,15

Impotenza

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Eiaculazione Precoce

Istruzioni per l'uso

E' possibile scaricare l'applicazione gratuitamente su iTunes

Cerca nel sito

Acquarelli Erotici

Realismo Idealista a Zagabria

 Acquarelli Erotici

Prossimi Incontri ed Eventi

Giovedì 13 Aprile, il Dott. Rossi parteciperà all'inaugurazione della mostra DRAWJOB L’eros spiegato da 22 illustratori, 6 scrittrici, 2 esperti e 1 film, presso Spazio Tapirulan
Corso XX Settembre 22, Cremona

info a questo LINK 

------------------------

Martedì 9 Maggio,  presso l’elegantissimo Chervò Golf Hotel spa & resort San Vigilio in località Pozzolengo  (a 5  min dall’uscita autostrada di Sirmione , BS), il Dott. Rossi terrà un incontro, con apericena, dal titolo EROS SENZA TABU' UN PERCORSO VERSO IL PIACERE. L'incontro, realizzato in collaborazione con La Chiave di Gaiasi pone come obiettivo quello di stimolare, interagire, incuriosire, informare ed arricchire la conoscenza verso l’argomento Eros senza Tabù . Per info e iscrizioni seguite questo link

 

 

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

ORGANIZZAZIONE CONFERENZE INCONTRI ED EVENTI
Il Dott. Marco Rossi ha una lunga esperienza nella organizzazione di eventi e nella partecipazione in qualità di relatore e/o moderatore a conferenze. Le tematiche trattate sono inerenti al singolo, alla coppia, a problematiche sociali e temi culturali riguardanti la sfera dei sentimenti e della sessualità senza mai tralasciare la componente psicologica.

Organizzazione Conferenze Incontri ed Eventi

Go to top